Gli impianti

E’ il primo impianto biposto in Italia a seggiole mobili. Il sistema utilizzato era quello Von Roll. I piloni erano nove, compreso l’ultimo quadruplo ed erano formati da tralicci di acciaio imbullonati. La seggiovia aveva una lunghezza misurata sull’inclinata di 730 metri e superava il dislivello di circa 400 metri e la pendenza media del 55 %, da quota 753 corrispondente alla Stazione Inferiore della vecchia funicolare, della quale ne seguiva grossomodo il tracciato, a quota 1160 sull’orlo del cratere. La velocità dell’impianto era di circa metri 1,5 al secondo e la durata del percorso di 8 minuti. Dalla stazione di valle partiva un seggiolino ogni 30 secondi, pertanto la capacità massima oraria di trasporto in ogni senso di marcia era di 240 viaggiatori; l’altezza dal suolo variava dai due ai quattro metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *