Creator Vesevo

Il progetto diventa realtà e dal 29 ottobre 2005 il Vesuvio è un museo a cielo aperto non solo per il bellissimo paesaggio e per i rimandi storici, mitologici, ma anche perché i suoi tornanti ospitano, in sede permanente, le gigantesche sculture commissionate dal Comune di Ercolano e dal direttore artistico, Jean-Noël Schifano, a dieci grossi nomi, molto apprezzati sulla scena internazionale. Un evento di rilievo internazionale, come è stato messo giustamente in rilievo da Schifano nel corso della presentazione dell’iniziativa: «Non c’è nessun altro vulcano al mondo, nessun altro luogo di montagna per il quale sia stata pensata una cosa del genere, un intervento che coniuga bellezze naturali – che non hanno bisogno di parole tanto il Vesuvio è conosciuto, un’icona mondiale – con il genio degli artisti che hanno apportato al fascino del vulcano il soffio della loro arte». Ma questa mostra permanente della lava vulcanica vesuviana è anche un paradigma della «sapienza del fare» dal momento che la creatività degli artisti ha trovato una simbiosi perfetta, molto più di una collaborazione, negli scalpellini vesuviani, artisti del taglio della pietra e conoscitori delle energie interne che ogni pezzo di pietra porta con sé.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *