Month: novembre 2014

Evacuazione della zona rossa: in caso di allarme pronta in 72 ore

Tweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on Facebook

«L’evacuazione della zona rossa in caso di allarme Vesuvio? Sarebbe orchestrata in 72 ore, così come previsto dal piano d’emergenza». Lo ha affermato Edoardo Cosenza, assessore regionale ai Lavori Pubblici e alla Protezione Civile, durante un convegno svoltosi stamane presso il liceo scientifico “Don Milani”. «Il Vesuvio è il vulcano più monitorato del mondo – ha continuato l’esponente della giunta Caldoro – e riusciremmo a gestire con tempismo una eventuale emergenza. In un arco di 72 ore gli ingorghi interni non sarebbero una preoccupazione degna di nota, ma la nostra attenzione resta ugualmente alta sulla realizzazione di un sistema di viabilità che garantisca una mobilità efficace nelle aree a rischio vulcanico. A tal proposito – ha concluso – stiamo lavorando per completare i lavori della terza corsia sul tratto autostradale Napoli – Angri e per il nuovo svincolo della statale 268 che, dal comune di Angri, collegherà l’arteria vesuviana con l’autostrada Napoli – Salerno». Intanto va avanti l’attività della Regione connessa alla pianificazione dei piani comunali di evacuazione. A tal proposito, in queste ore l’assessore Cosenza sta inviando una lettera ai sindaci della zona rossa, con la richiesta di individuare i vari step e, quindi, attivare le commissioni per i piani di protezione civile. Articolo di Francesco Fusco, tratto da Leggo.